Cardiologia Umg

 

Lo staff medico e di ricercatori guidato dal Prof. Ciro Indolfi, si è distinto negli anni per un eccellente lavoro di spessore internazionale, che ha migliorato sensibilmente la qualità dell’assistenza medica fornita ai pazienti, sviluppando e introducendo tecniche all’avanguardia nella cura delle patologie cardiache.
L’attività di ricerca del Prof. Indolfi e del suo Staff è finalizzata ai meccanismi dell’ischemia miocardica, dell’aterosclerosi e delle patologie valvolari. In particolare, nel laboratorio del Prof. Indolfi sono stati identificati alcuni Micro-RNA che hanno un’importanza fondamentale nella diagnosi e nella terapia della stenosi e della ristenosi dopo impianto di stent. Il Prof. Indolfi, infatti, nel 2000 ha creato l’unità di Emodinamica e Cardiologia interventistica, poi ha organizzato ex-novo l’UTIC di Germaneto ed infine la cardio stimolazione e l’elettrofisiologia di Germaneto. Nel 2002 la Cardiologia universitaria dell’Azienda Mater Domini del Campus di Germaneto è stata la prima unità operativa pubblica in Calabria a trattare l’infarto con lo stent, e nel 2009 ad introdurre per prima nella regione l’impianto percutaneo non-chirurgico della valvola aortica biologica. L’emodinamica ha effettuato più di 30.000 procedure invasive. Attualmente la Cardiologia del Campus è l’unica Calabria, ed una delle poche in Italia, ad effettuare la riparazione della valvola mitrale per via percutanea attraverso la vena femorale della gamba. 
Per le doti scientifiche e organizzative non comuni è stato presidente delle FINSIC e poi nominato a Roma al 77 Congresso della Società, Presidente eletto della Società Italiana di Cardiologia.